La nostra spiaggia. La spiaggia più amata dai Romani

CANCELLO 1

ORARIO
(dal 01 marzo al 20 maggio)

Lun | Dom: 10:00 – 16:00
(dal 21 maggio al 10 settembre)
Lun | Dom: 07:00 – 22:00
(dal 10 settembre)
Lun | Dom: 10:00 – 16:00

CONTATTI
– Telefono: 339 149 1108
– Telefono: 329 738 1839

Via Litoranea, 1240, 00122 Roma RM

cancello1@castelporziano.com

CANCELLO 2

ORARIO
(dal 01 ottobre al 15 aprile)

Lun | Dom: 08:30 – 17:30
(dal 16 aprile al 30 settembre)
Lun | Dom: 07:30 – 20:00

CONTATTI
– Telefono: 06 5647 0538

Via Litoranea, 1350, 00122 Roma RM

cancello2@castelporziano.com

CANCELLO 3

CANCELLI VILLAGE

Via Litoranea, km 6, 00122 Roma RM

cancello3@castelporziano.com

CANCELLO 4

ORARIO
(dal 01 maggio al 31 maggio)

Lun | Dom: 06:30 – 19:00
(dal 01 giugno al 31 agosto)
Lun | Dom: 06:30 – 22:00
(dal 01 settembre al 30 settembre)
Lun | Dom: 07:00 – 19:00
(dal 01 ottobre al 30 aprile)
Lun | Dom: 10:00 – 15:00

CONTATTI
– Telefono: 06 5647 1141

Via Litoranea, km 6.8, 00122 Roma RM

cancello4@castelporziano.com

CANCELLO 6

ORARIO
(dal 01 aprile al 30 settembre)

Lun | Dom: 08:00 – 19:00

CONTATTI
– Telefono: 393 976 0367

Via Litoranea, 1450, 00124 Roma RM

cancello6@castelporziano.com

CANCELLO 7

ORARIO
(dal 15 aprile al 30 settembre)

Lun | Dom: 07:00 – 20:00

CONTATTI
– Telefono: 06 5647 1133

Via Litoranea, 1500, 00124 Roma RM

cancello7@castelporziano.com

“La bellezza naturale, la sua ampiezza e la gratuità la rendono fin da subito la spiaggia più amata dai romani che da oltre 50 anni scelgono la spiaggia di Castelporziano per trascorrere una giornata al mare.”

Real Estate

Castelporziano

C’è un prima e un dopo a Castelporziano.

Prima del 1965, quando i cittadini del dopoguerra e dell’Italia del boom economico scoprono la villeggiatura e le giornate al mare. Nella Capitale c’è Ostia, il mare di Roma. Ma gli stabilimenti sono a pagamento e su turni, data l’altissima affluenza. I romani allora iniziano a tagliare la recinzione per accedere alla spiaggia della Tenuta Presidenziale di Castelporziano.

In questi anni il Presidente della Repubblica Giovanni Saragat decide di rinunciare ad una porzione della spiaggia e donarla al Comune di Roma perché la renda liberamente fruibile alla popolazione.